lunedì 16 aprile 2007

profezie e paure

secondo alcuni sociologi alcune profezie si autoavverano. sono cioè così pervasive da realizzarsi. io, più modestamente, aggiungo: le paure si autorealizzano e si autoalimentano.
oggi ne ho avuto la conferma.
mia atavica idiosincrasia verso l'autobus ("non lo prendo...e se poi sbaglio fermata?") si è realizzata e, come d'incanto, anzichè nella tranquilla via salaria mi sono ritrovata nella trafficata statale salaria. d'altra parte il cartello le indicava entrambe con "salaria" e il mio rigore logico lombardo mi diceva che erano la stessa cosa, contravvenendo al buon senso dell'orientamento.
e che importa se ho attraversato a piedi lo svincolo di immissione sulla statale o se sono passata davanti ad una ragazza (?) seminuda che passeggiava sulla statale parlando al cellulare?
importa che ho dato una verifica empirica alla mia teoria. soprattutto alla parte che riguarda l'autoalimentarsi delle paure: la prossima che dovrò prendere un autobus (presumibilmente domani) quanti autobus dovrò lasciar passare prima di decidermi a salire?!?

3 commenti:

giowind ha detto...

se ti serve ancora una mano mi trovi su www.giowind.eu, ma fino a poco tempo fa usavo blogger giowind.blogspot.com

maje ha detto...

Oh, deh, arrivo sicuramente tardi; ma la prossima volta scrivimi, un aiuto nella nostra Calcutta è necessario, in particolar modo per quanto riguarda quei enormi risciò che sono gli autobus urbani. Un abbraccio..

Elisabetta ha detto...

grazie mary! sei sempre gentilissima...spero di non combinare altri danni simili nel prissimi giorni!