lunedì 8 ottobre 2007

de verbis dispuntandum est

ho notato che amate le mie staffilate al mondo dei media.
dunque procediamo con rigore chirurgico a sezionare una nuova notiziuccia dell'Ansa con la premessa però che la stessa non è chiara e che quindi le mie osservazioni potrebbero essere del tutto fuori luogo. premetto anche che non discuto sull'artista ma sul modo in cui la notizia è stata posta.
il titolo recita:
"GIGI D'ALESSIO LANCIA IL SUO VIDEOBLOG"
ma poi l'attacco inizia così:
"Gigi D'Alessio a portata di cellulare"
c'è qualcosa che mi sfugge: che io sappia il videoblog è un blog in cui post sono principalmente video, meglio se autoprodotti dallo stesso autore (ma vanno bene anche se linkati da Youtube o altre piattaforme).
la domanda sorge dunque spontanea: come si collega il videoblog con il cellulare?
potrebbe però essere che i video prima di essere pubblicati su cellulare siano messi su un blog. cosa non chiara ma del tutto probabile. ad ogni modo nel testo questo dato non compare e a me pare essenziale.

ma andiamo avanti:
"Su tutti i telefonini abilitati alla ricezione di video, Gigi parlerà di sé e rivelerà i retroscena del suo lavoro"
quanto di più potrebbe desiderare un fan?!?
ma attenzione attenzione...
"Il servizio, a pagamento, prevede tre nuovi contenuti video a settimana"
si sa che per il proprio idolo si farebbe di tutto, però non è dato sapere l'entità del pegno da versare per seguirlo mentre
"mostrerà lo studio di registrazione, il pianoforte sul quale ha composto i suoi successi, l'album dei ricordi, l'adrenalina preconcerto, il backstage e i viaggi di trasferimento da una città all'altra".

lasciando in sospeso la questione del pagamento (che comunque verrà in parte devoluto in beneficenza) faccio un paio di riflessioni:
- primo: dove sta il videoblog? l'ansa non lo dice
- secondo: se il videoblog non c'è saranno al massimo video per cellulare
- terzo: se sono video commentati sul cellulare concediamogli al massimo un "moblog", ma manca sempre il riferimento a dove sta questo blog su internet, perchè il mobile del mo-blog non è riferito al supporto su cui ma con cui si pubblica. se è un blog che sta sul suo cellulare da dove gli altri lo possono vedere è davvero un'invenzione geniale. fatemela sperimentare.
- quarto: va bene che lui sarà il primo cantante, ma contenuti video inediti per il cellulare non sono affatto una novità
- quinto: mi pare (ma sottolineo, mi pare perchè vorrei cercare ulteriori conferme) che il termine "videoblog" sia stato infilato come specchietto per le allodole al fine di costruire una novità dei contenuti che non c'è
- sesto: mi sappiano spiegare perchè tutti i servizi di news che ho guardato alla ricerca di approfondimenti copiano-incollano-tagliuzzano l'Ansa
- settimo: vogliamo documentarci un po' prima di scrivere una notizia senza fare i copia-incolla-tagliuzza dai comunicati stampa?
- ottavo: perchè l'industria musicale non si appropria anche del linguaggio dello strumento e non solo dei contenuti un po' così a caso? perchè non fare un prodotto gratuito come promozione di un prodotto a pagamento? perchè non creare dinamiche di buzz marketing su nuovi artisti e non scegliere di investire su un artista che (al di là dei gusti personali) ha già un seguito ben consolidato?

ammetto di aver scritto troppo, ma dopo tanti studi e approfondimenti sullo statuto di un oggetto, le dinamiche di uso, i circuiti i circolazione delle informazioni non possono distruggere tutto così con un lancio di agenzia...
attendo sviluppi e chiarimenti, e, naturalmente, rettificherò nel caso avessi inopportunamente argomentato.

4 commenti:

Penelope ha detto...

Ciao Elisabetta,grazie della visita e delle belle parole...
Buona serata.
PS:mi astengo dal commentare il tuo post perchè D'Alessio non è che mi stia così simpatico...

Elisabetta ha detto...

se devo dire la verità neanche a me, però diciamo che è una coincidenza che questa notizia abbia per oggetto lui, ma ammetto che forse sarei stata meno caustica se al suo posto ci fosse stato il mio cantante preferito :)

Penelope ha detto...

Ciao Elisabetta, ti auguro una buona giornata e buon lavoro!!!
Io fra poco (appena riordinata la casa) comincio a studiare.
A presto
Penelope

nino p. ha detto...

ciao Elisabetta...
praticamente io e la mia bimba ci siamo ammalati insieme...
per fortuna lei è guarita...
io invece sono peggiorato...
ma...
mi basta che stia bene lei!!!
Ti auguro una buona giornata...
a presto
Nino