venerdì 7 dicembre 2007

l'interrogativo del giorno

va bene Muccino. va bene che l'azienda ha deciso (è solo un'intuizione) di lanciarsi sul mercato internazionale.
vada anche che un corto per fare pubblicità (in versione integrale su internet e ridotto in pillole per lo spot televisivo) sia un bel modo per adattarsi alle nuove logiche di mercato e di comunicazione.
passi anche che le scene di seduzione davanti alla macchina da presa così bene le sa fare solo lei (la Bellucci).
vada anche per l'ottimo tango che fa da colonna sonora al corto.

ma basta concentrarsi solo sul suo (della Bellucci) décolleté, come se ce l'avesse solo lei, anche considerando l'attenuante che si sta facendo la pubblicità di una linea di abbigliamento intimo femminile.
un po' stucchevole, poi, che sia lei ad interpretare tutti i personaggi femminili che nell'immaginario dell'ideazione dovrebbero rappresentare tutti i cuori di una donna. questa visione maschile della frammentazione dell'io femminile mi pare un po' troppo, dato che poi alla faccia della complessità della donna il risultato è sempre lo stesso, ossia far vedere il décolleté della Bellucci e quanto si bacino bene lei e il maestro di tango.
soprattutto l'interrogativo che ha scavato più a fondo nel mio cuore è stato: qual è il coiffeur di fama internazionale che per farla sembrare pettinata da donna di tutti i giorni la fa invece apparire come una che non osa mettersi il pettine in testa da almeno una settimana?!?

Nessun commento: