lunedì 3 dicembre 2007

off topic

anche oggi evado dai miei propositi di parlare di blog su questo blog perché a furia di scriverne nella tesi non ce la faccio più...
piuttosto osservo che sono già nauseata dall'apparato commerciale del Natale. sabato sono andata per negozi e non c'è più speranza di trovare qualcosa di normale, tutto è in versione natalizia. e se io non volessi un paio di mutande leopardate o un vestito in voile (surgelo solo all'idea di metterlo) ma semplicemente un indumento che posso trovare negli altri 11 mesi dell'anno? mi devo attaccare al tram.
così come in tv sembra che l'Italia debba cibarsi per un mese solo di panettoni, pandori e cioccolatini. e poi fiondarsi dal dietologo per smaltire.
siamo un'età caratterizzata dall'eccesso, in tutto.
sarebbe bene ricordarsi che, secondo la saggezza popolare, il troppo stroppia.

5 commenti:

Fabrizio ha detto...

Grazie per la visita! ;-)

Fabrizio - ikol22 ha detto...

Hai ragione. Il troppo inoltre stroppia anche e specie quando una certa congiuntura vuole che non vi sia tutto questo fiume di denaro da spendere. Intendiamoci, non mi piace il rigore eccessivo, l'austerità a ogni costo ma un briciolo di buon senso volto al rispetto per ognuno sì.

Gianluca ha detto...

Quest'anno regaleremo solo prodotti del commercio equo-solidale.

Elisabetta ha detto...

mi sembra un'ottima idea!avevo visto tempo fa un servizio su Report in cui si diceva che i fondi del commercio equo vanno davvero ad aiutare gli agricoltori e gli artigiani che producono le merci vendute. anch'io quando posso compro i loro prodotti ma non ho negozi proprio vicini per cui faccio un po' di fatica!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.