venerdì 23 maggio 2008

and the winner is (grazie)

un titolo, in fondo, è un pezzo di carta e non voglio certo farlo pesare. però averlo conquistato segna in modo inequivocabile la bontà del percorso di ricerca che ho intrapreso e ne sono davvero felice perché molto spesso sui blog e la blogosfera si dice molto ma non in modo accademicamente corretto. gli sforzi che ho fatto per raggiungere una comprensione certamente limitata e parziale di quello che accade ma corretta dal punto di vista metodologico mi fa dire che si può continuare su questa strada, che i blog non sono solo adatti per i discorsi degli specialisti e degli appassionati ma anche come oggetto di ricerca. è stata una buona scommessa, ma certamente non ce l'avrei mai fatta da sola.
devo quindi ringraziare di cuore tante persone. non faccio nomi perché altrimenti rischierei di dimenticare qualcuno, ma spero che tutti si riconoscano almeno in qualcuna di queste parole.
ringrazio in primo luogo chi si è fatto intervistare, chi mi ha aiutato a trovare qualcuno da intervistare, chi avrebbe voluto farsi intervistare ma (nonostante il mio dispiacere) è stato escluso dal campione per ragioni metodologiche, chi legge questo blog, chi con una sola parola mi ha fatto credere di più in me stessa, chi per primo ha creduto nelle mie capacità anche quando io ero sommamente sfiduciata, chi ha sopportato con pazienza le mie ansie quotidiane e i contrattempi dovuti alla ricerca, chi pur non capendo nulla di quello che facevo mi spronava a proseguire, chi mi ha citato, ripreso o fotografato lasciando una traccia del mio passaggio, chi ha sorriso pensando che ero un po' pazza (ma questo lo penso anch'io) e anche chi semplicemente ho incontrato dentro e fuori dalla rete.

ps.: (per le cronache dettagliate andate nell'altra stanza)

5 commenti:

maje ha detto...

Voglio vedere adesso che fai... :) Programmi?

maje ha detto...

E anch'io vorrei un sunto, l'indice, le conclusioni, qualcosa... :)

Elisabetta ha detto...

programmi...boh...cerco lavoro, sia fuori che dentro l'università come lo stavo cercando prima :)
sul sunto ci sto pensando ma certamente farò qualcosa!

Fabrizio - ikol22 ha detto...

Sì, mi riconosco tra qualcuno delle categorie citate ma soprattutto mi riconosco -come detto di là- retroattivamente felice per l'ambito quanto importante traguardo raggiunto. Il mio abbraccio virtuale è tanto sincero quanto forte: Brava.

P.S. Ora glielo spieghi tu a Riotta cosa sono i blog sì? Lui, poverino, si può giusto trovar bene a intervistare Bush. Tra loro...

Elisabetta ha detto...

grazie ancora per i complimenti!
@ Fabrizio:in effetti il giornalismo su queste cose rimane spesso un passo indietro...potrei inventarmi la professione di "formatore dei giornalisti"...quasi quasi ci provo davvero!