venerdì 2 maggio 2008

basta poco

esiste, nel mio dialetto, un proverbio che tradotto grossolanamente significa "chi non ha adulatori si vanta da solo"*.
bene, ritrovandomi nel caso citato, posso farmi una lode da sola perché l'altro ieri è venuta da me una studentessa che, cercando chi la consigliasse in merito a strumenti di analisi per valutare l'efficienza dei corporate blog, era stata rimbalzata da una parte all'altra fino ad arrivare a me.
la cosa è notevole perché il rimbalzo è avvenuto da un'università milanese all'altra e si sa che i rapporti fra atenei non sono sempre dei più floridi.
pur avendo seguito due percorsi diversi di ricerca, sia per l'oggetto (analisi delle dinamiche di marketing lei, analisi delle dinamiche sociali io) che per il livello (una tesi triennale lei, una per il dottorato io) siamo arrivate alla medesima conclusione che non esiste una bibliografia consolidata che indichi gli strumenti di ricerca idonei ad effettuare indagini sui blog.
in sostanza, quindi, ed è il consiglio che le ho dato, ciascun ricercatore deve studiare bene quel poco che c'è per costruire uno strumento di analisi orientato al proprio obiettivo di ricerca che abbia delle basi solide ma anche un po' di creatività.
mi colpisce sempre il fatto che pur avendo i blog "già" dieci anni di vita, le pubblicazioni in merito solo raramente abbiano raggiunto un grado di scientificità accettabile mentre si mantegano nelle maggioranza dei casi ad un livello descrittivo. sono consapevole di essere in questa valutazione un po' snob, ma ciascuno cerca ciò che lo può interessare maggiormente.
nel frattempo ci si arrangia come si può, e io non posso essere che felice di poter dare, nel mio piccolo, qualche punto di riferimento.


*in orignale "chi gà mia antadùr, i sa anta de per lur"

Nessun commento: