venerdì 5 settembre 2008

tv di fine estate

Rompo gli indugi solo per fare qualche breve riflessione sui risultati degli ascolti tv di ieri sera. Per me è stata una scelta dura: sono appassionata di thriller, gialli, polizieschi e quant'altro offra la televisione per questo genere (evitando però accuratamente le ricadute nello splatter e nell'horror) e sono una grande fan di Montalbano. L'anno scorso avevo però seguito le vicende del X Tuscolano e alla fine ieri mi ero decisa di non guardare l'ennesima replica del commissario di Vigata e di dedicarmi una trasferta romana.
L'inizio dei due programmi è stato però fatale alla mia scelta: dopo aver visto l'esilarante esordio di Catarella mi sono cuccata i due minuti di riflessioni allo specchio del neo-commissario Benvenuto ma, mancando di insulina per contrastare l'eccesso di zuccheri, mi sono rifiutata di proseguire e ho optato per il mare di Sicilia, tormentata dalla domanda su chi fosse l'hai stylist che ha tanto confusamente acconciato i protagonisti del X Tuscolano facendo apparire meglio pettinate le sciure che escono a far la spesa la mattina.
Tutto sommato in termini di audience è andata meglio a Montalbano: un'ennesima replica che fa tre milioni e mezzo contro una prima tv lanciata come "la miglior mai sceneggiata" che fa quattro milioni e ottocentomila spettatori.
Che dire? Attenderò pazientemente domenica per sperare in un inizio meno sdolcinato e cercare di capire se la nuova serie di Distretto è davvero così bella.

Nessun commento: