domenica 2 ottobre 2011

Confessioni da una BlogFest

Confesso i miei peccati da  (studiosa di) blogger e ammetto che la mia prima BlogFest è stata quella di quest'anno, ovvero la terza edizione. Per espiare questo maltolto credo sarò obbligata a scrivere sul blog ogni giorno e, come tutte le penitenze, ciò non potrà che giovarmi.
Inizio subito, prima che la tentazione accidiosa di desistere abbia il sopravvento, e scrivo due righe a caldo, non da blogger, nè da studiosa nè da giornalista ma da curiosa che ha sbirciato tra le (larghe) maglie della BlogFest.
Riva del Garda è una perla incastonata fra il lago e le Dolomiti. Perdonate l'eccessivo tasso di zucchero (vi porto dell'insulina se necessario) ma la location mi ha proprio stregata, complici l'autunno estivo, che ha portato colori e odori a fondersi in modo meraviglioso, e la civile tolleranza dei residenti. Come promesso è stata una vera festa in cui ritagliare anche momenti dove discutere di temi seri e in cui, accanto agli incontri istituzionali (come quelli con l'AD di Telecom Italia Marco Patuano e con le redazioni di LINKiesta e Lettera43) lasciarsi tentare dall'irresistibile frivolezza femminile del 12Camp, con tanto di lezione accademica sul tacco 12. Torno a casa con un aggeggio che solo la pratica mi saprà dire se infernale o paradisiaco e nel frattempo ringrazio la giuria e le mie decoltè color tortora. Già che ci siamo confesso anche che ieri sera ho spudoratamente mancato il DJ set perchè il sonno ha preso il sopravvento sul mio povero neurone.
Fra i Macchianera Blog Awards, un aperitivo e un WriteCamp (che ahimè, ammetto, ho seguito solo per i primi minuti ma ho letto su Twitter essere stato strabiliante) i miei due giorni a Riva sono trascorsi in un attimo e non ho fatto in tempo a conoscere tutti quelli che avrei voluto, forse perchè questa volta non ho tampinato nessuno per elemosinare un'intervista per le mie ricerche. Pazienza, ne avrò una pronta per la quarta edizione. Nel frattempo preparo un post serio e impostato per domani, come conviene alla mia immagine di studiosa, e...affilo i tacchi per la prossima passerella!

Gallizio e Mafe De Baggis durante il WriteCamp.

Nessun commento: